Chiara Spinetta
La ragazza con gli occhi di anice

Nata nel 1991, Chiara è cresciuta nella piccola e coccolata dai colli Cornuda, dentro un giardino grande e in perenne movimento. È sempre stata una sognatrice cronica: ricorda spesso, chiacchierando, che quando andava all’asilo pensava ancora ai suoi sogni e li custodiva nelle tasche del grembiulino bianco. Amante della lettura da quando, a quattro anni, imparava a memoria i libri che le leggeva la mamma Patty e li ripeteva a memoria. È crescendo che ha incontrato le sue altre due immense passioni: lo scoutismo, che da i suoi otto anni non ha mai abbandonato, e l’arte, incrociata invece per caso. Fotografa con i suoi occhi color del mare e ne escono sempre istantanee bluastre e dolci. Sta per indossare l’alloro laureandosi in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali e si sente un po’ spersa in questo futuro così incerto e precario, ma dice di non aver paura. Crede di essere sulla buona strada per trovare il proprio posto nel mondo.

 

Ama il mare, mangiare la verdura, la Guinness, i libri.

Odia i pensieri grigi, l’ipocrisia, l’egoismo.

La sua keyword è im-possibile.

Il suo sogno è vivere in una casa vicino al bosco e al mare, con dentro una libreria immensa e un bulldog che si chiama Magritte.

CONTACT ME
I SOULTROTTERS DI Chiara