Daniele Paolin
Il fabbricante di visioni

Daniele nasce nel bel mezzo del secolo scorso, esattamente a metà. Ha cercato maestri per tutta la vita e ne ha trovati tanti. Veri maestri: una fortuna, in mezzo a tanti falsi maestri e facili profeti. Ha scelto come campo d'azione in cui muoversi l'arte arrivando per strade tortuose a quell'opera d'arte totale che è il teatro. Ne ha fatto mestiere, transitando dalle tele dipinte ai pixel. Avrebbe molto da raccontare, scrivendo, e forse un giorno lo farà. Non tanto per autocelebrazione ma per cercare di ricordare, operazione sempre più difficile vista la velocità con cui ha vissuto.

 

Ama l'aria, la luce prima del tramonto e scrivere.

Odia la prepotenza, i luoghi comuni e il cattivo vino.

La sua keyword è imparare.

Il suo sogno è conservare sempre la lucidità (i suoi sogni li ha realizzati tutti, o quasi).

CONTACT ME
I SOULTROTTERS DI Daniele