Emanuela Faiazza
La nostalgica che vive nel presente

Nata sulla costa abruzzese, Emanuela ha trascorso lì, guardando il mare, l'infanzia e l'adolescenza. A volte da sola, ma il più delle volte in compagnia della nonna e delle sue storie legate a quel pezzo di terra. Quando la nonna se n'è andata, anche lei ha deciso in qualche modo di andar via e di cambiare scenario. Si è lasciata alle spalle il suo lembo di mare per iniziare a osservare le città. I racconti e i giorni di vita di un tempo hanno iniziato così a mescolarsi alla frenesia metropolitana fino ad allora sconosciuta, in continuo e vacillante bilico tra passato e presente, tra ieri e oggi. Con questo bagaglio pieno di quotidiani ricordi e malinconie ha attraversato gli anni della formazione e le esperienze nel campo dello storytelling, accompagnandola tuttora mentre si muove tra teatro e narrazione, tra scrittura cinematografica ed editing, tra format televisivi e festival di opere prime. Ama tutto ciò che ha scritto Carver, la saggezza abruzzese con i suoi proverbi in dialetto e qualsiasi forma d'arte per la sua caparbia forza comunicativa. E in fondo ama anche la vita, come le ha insegnato la nonna.

Oltre a essere una soulteller, per Soultrotters si è occupata dell'editing delle soultales per il sito e gli ebook.

 

Ama il mare, stare chiusa in casa a leggere quando fuori piove e fare passeggiate in bicicletta.

Odia i treni in ritardo, le bollette da pagare e la sua insonnia.

La sua keyword è collaborazione.

Il suo sogno è imparare a prendersi maggiormente cura di se stessa.

CONTACT ME
I SOULTROTTERS DI Emanuela