Giorgia Liziero
L'investigatrice estemporanea

Nata nel 1990, Giorgia è cresciuta in un quieto angolo di Mestre, la città di terraferma del ben più famoso capoluogo lagunare Venezia. Inizia a fermare immagini, affrancandosi così da un senso di generale disinteresse dei primi anni della sua giovinezza. Tra tutti i mezzi d'espressione è proprio la fotografia quello che preferisce perché ne apprezza l'immediatezza, che permette una presenza nel mondo anche ai ritardatari. Al ritratto preferisce la dinamica, le situazioni da interpretare in uno scatto estemporaneo e i modellamenti della luce casuali.

 

Ama la luce di settembre, la ricerca musicale e l’attesa.

Odia la saccenza, la tecnologia degradante e le scarpe col tacco.

La sua keyword è (ri)cercare.

Il suo sogno è trovare un lavoro mai identico al giorno prima, avendo anche la possibilità di essere utile agli altri.

CONTACT ME
I SOULTROTTERS DI Giorgia