Isotta Esposito
La perfezionista policroma

Isotta nasce il 16 aprile 1990, a Pasquetta, tra la neve e un uovo di cioccolato gigante. Durante l'infanzia chiede Barbie e colori come regali e li usa per creare storie fantastiche. Dotata di grande spirito d'osservazione, memorizza i suoni della natura e voci, espressioni, manie degli umani e se ne serve per i suoi personaggi. Si tinge di rosso nel 2007, quando si innamora per la prima volta; di verde acqua nel 2012, quando si laurea in Lingue e Civiltà moderne, Arti e Spettacolo, Russo e Inglese; di bianco e nero quando dipinge, viaggia, recita, guarda il cielo ed entra in una galleria d'arte. Isotta Teresa Lucia è una donna perfezionista, piena di domande, testarda, ma anche ironica e sorridente. Ridere le piace tanto. Si sta specializzando in Giornalismo a Verona mentre studia teatro e insegna inglese a Mestre. Le piace avere le giornate indaffarate e arrivare a sera stanca, ma qualche volta sa anche concedersi il trittico divano-libro-relax.

 

Ama i lamponi, le persone rock, i maiali (e in particolare Peppa Pig), l'arte in tutte le sue forme.

Odia i mezzi pubblici affollati, il mal di pancia, la presunzione e chi fa rumore mentre mangia.

La sua keyword è (he)art.

Il suo sogno è vivere respirando aria di poesia, viaggiando il mondo con il suo amore e tornando a casa in un nido con le pareti tappezzate di libri e di quadri.

CONTACT ME
I SOULTROTTERS DI Isotta