Afterhours
La rock band delle sei piccole iene
READ SOULTALE / Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo

Un grande pensatore ha detto, più o meno: Il genio non è quello che dà alla gente ciò che vuole, il genio è quello che dà alla gente ciò che la gente non sapeva di volere.

Tante persone, negli anni '70, avevano un desiderio sepolto e inespresso. Un desiderio che suonava come: Ehi, spero proprio che venga fuori una band con i componenti vestiti tutti uguali, con lo stesso falso cognome, che suoni canzoni brevissime da tre accordi, con pennate tutte in giù e velocissime.
Non lo sapeva, la gente, di volere assolutamente questa cosa, fino all’uscita del primo album dei Ramones.

Nella seconda metà degli anni '90, la gente nella testa aveva un suono.
Un’estetica dei testi e una dimensione live. Solo, non sapeva quale.
Aveva in mente noi, senza saperlo. Noi che abbiamo dato a queste anime perse tutto quello che cercavano, e dopo abbiamo preso un’altra direzione, e un’altra direzione ancora, per non diventare mai e poi mai dei dannati juke-box. Qualcuno ci ha seguiti, qualcuno ci ha lasciato, qualcuno è subentrato. Noi che sul palco ci siamo vestiti da bambini e da gangster e da metallari sadomaso e da preti. Noi che abbiamo cantato in inglese e poi in italiano e a un certo punto un po’ in italiano e un po’ in inglese. Noi che abbiamo cercato di non ripeterci mai. Che abbiamo cambiato bassisti e tastieristi, chitarristi e violinisti, rimanendo sempre quel che siamo. Noi che siamo un corpo unico che muta, dove magari un chitarrista può andarsene a cercare altri suoni e altre avventure, fino a quando non arriva l’ora del ritorno a casa. E il corpo unico si rinsalda sotto nuove forme, come plastilina.
E tu che ora ci fai le pulci su Facebook, giovane coglione: l’abbiamo già scritto, quel che pensiamo di te. Il tuo snobismo è come il ghigno sulla faccia di un barbone.

ABOUT / Afterhours

Gli Afterhours sono una band indie rock italiana. Formatasi a Milano, è stata fondata nel 1986 dal cantante e chitarrista Manuel Agnelli, unico membro sempre presente nelle varie formazioni della band. Dopo svariati album in inglese, passano alla lingua italiana con Germi (1995) e diventano la più importante rockband italiana con il capolavoro Hai paura del buio? (1997). Gli album di studio successivi sono Non è per sempre (1999), Quello che non c’è (2002), Ballate per piccole iene (2005), I milanesi ammazzano il sabato (2008), Padania (2012), vincitore del premio Tenco. L’attuale formazione è: Manuel Agnelli (voce, chitarra, tastiera), Giorgio Prette (batteria), Xabier Iriondo (chitarra), Roberto Dell’Era (basso), Rodrigo D’Erasmo (violino), Giorgio Ciccarelli (chitarra, tastiera).

SOULSPECIAL