Aldous Huxley
L'uomo che immaginava mondi futuri
READ SOULTALE / Il migliore dei mondi possibili

C'è un nesso tra Verità e Felicità. Entrambe sono una ricerca. Una ricerca infinita. Una meta che si sposta sempre un po' più in là. Entrambe richiedono passione. Entrambe sono un cammino personale, per ciascuno diverso, spesso impervio. Entrambe hanno il loro senso più profondo nel cammino stesso, più che nella meta.

Era il 1932 quando pubblicai il mio romanzo più celebre: Brave New World. Questo Mondo Nuovo era il migliore dei mondi possibili. Una perfetta macchina di produzione e consumo, una catena di montaggio di uomini e cose, standardizzati e sempre uguali a se stessi, dove la felicità era obbligatoria e, all'occorrenza, indotta con provvidenziali pillole disponibili in gran quantità. Una comunità stabile e un po' ebete dalla quale era stato spazzato via l'individuo con i suoi turbamenti, i suoi amori, i suoi no, i suoi perché e la sua destabilizzante creatività. Era un mondo immaginario, il mio, perfetto e perverso. Non troppo lontano da quello attuale.

Tu lo vedi, quiora, l'inganno sotto la superficie dorata? Lo senti il vuoto dietro ai fiumi di parole? Lo sai che uno schermo può deformare la realtà?

Il migliore dei mondi possibili non è quello che ti vende Felicità scontata su Groupon e dispensa Verità in pillole da condividere su Facebook. Troppo facile. Troppo comodo. Troppo finto. Il migliore dei mondi possibili è quello che non ti dà risposte, ma ti permette di formulare domande. Ti dà piccozza e ramponi per lasciarti aprire la tua strada verso la vetta. A tuo rischio e pericolo. Senza scorciatoie.

Il migliore dei mondi possibili è quello che ti costringe a sentire fortemente.

ABOUT / Aldous Huxley
Public domain.

Aldous Leonard Huxley (Godalming, 26 luglio 1894 – Los Angeles, 22 novembre1963) è stato uno scrittore britannico. Rampollo di una famiglia di uomini di scienze e di lettere, Huxley ha scritto romanzi di fantascienza, saggi, poesie e racconti di viaggio. Nonostante la vista compromessa da una grave malattia contratta in gioventù, ebbe una grande capacità visionaria e uno sguardo lucidissimo sulla società del tempo. Molte passioni accesero la sua ispirazione: la letteratura, le scoperte scientifiche, la ricerca e l'analisi sociale. Passioni continuamente alimentate da un'inesauribile curiosità esplorativa per tutto ciò che potesse aprire le porte della percezione: il misticismo, la parapsicologia e le sostanze allucinogene.

SOULSPECIAL