Angelo Dalle Molle
Il creativo a base di carciofo
READ SOULTALE / Contro il logorio della vita moderna

Hanno provato a dire che ero incapace di intendere e di volere. A soli 98 anni. La verità è che il mio sguardo era sempre troppo avanti. E quanto futuro c’è ancora da vedere! Erano gli altri a non intendere. A non volere. Da qualche tempo si vedono circolare per la strada le auto elettriche. Io le avevo già create negli anni ’70. Un sistema automatico e informatizzato di noleggio veicoli. Ne trovate un prototipo al museo Bonfanti Vimar di Bassano del Grappa. Le smart-cities le ho sognate io.

Il progresso scientifico deve essere al servizio dell’uomo, non renderlo schiavo. Per questo ho finanziato studi e ricerche. Per favorire soluzioni ecologiche, per riorganizzare la vita in dimensione più umana, per valorizzare le potenzialità individuali. Io ho avuto un’esistenza intensa e piena di bellezza. Certo, ho avuto anche possibilità economiche, ma sono convinto che la tecnologia potrebbe dare a ciascuno la possibilità di godere della vita. A pensarci, ogni cosa che ho fatto era rivolta a questo. Perfino un amaro a base di carciofo che mi sono inventato. Sempre e solo contro il logorio della vita moderna.

ABOUT / Angelo Dalle Molle

Angelo Dalle Molle (Venezia, 1908 – 2002) è stato un imprenditore e mecenate italiano. Nel 1952 inventa l’amaro Cynar. Negli anni settanta segue con attenzione lo sviluppo della neonata scienza informatica che, se unita alla tecnologia, può portare grande benessere all’uomo. Costituisce a Lugano la fondazione Dalle Molle che promuove studi e progetti sull’Intelligenza Artificiale. In una villa palladiana, lungo la riviera del Brenta, fonda il Centro Studi della Barbariga, che attrae intellettuali e scienziati da tutto il mondo e, tramite un suo distaccamento, il PGE (Progetto Gestioni Ecologiche), finanzia la progettazione e la costruzione di un avveniristico sistema di veicoli elettrici.

SOULSPECIAL