Anna Maria Mazzini 'Mina'
La cantante dalla voce di pongo e diamante
READ SOULTALE / Sono come tu mi vuoi

Gli altri mi ascoltano, ma quello che nessuno sa è che io ascolto più di loro. Ascolto più di quello che canto.
Ascolto il suono delle parole a cui darò voce. Sposo ogni uomo silenzioso che si nasconde dietro i testi scritti per me. Lo amo, come ogni donna che è ansiosa di tradurre a voce alta i pensieri più tremendi di chi ama, per liberarlo.
Ascolto le grida da ciclo mestruale delle donne alle prese con le prime bombolette di lacca per capelli e i primi lavori dietro le scrivanie. Delle donne che stanno crescendo e sgomitando, ondeggiando il sedere e roteando gli occhi.
E dondolo e urlo per loro.

Sono un’interprete. Ma, se interpreti, non ti svuoti. Se interpreti, lasci solo che molte più vite ti riempiano.
Sei la strada e sei il ponte. Sei la cassa di risonanza e il budello che vibra.
Sei un mezzo e devi solo essere disponibile a farti trapassare dalle emozioni. Da tutte le emozioni, che siano gelatine colorate o le solite storie fatte di una persona di troppo.
Se ti lasci attraversare dall’aria, le corde vocali vibrano. Chi legge vive molte più vite di quante ne vivrebbe se non lo facesse. La stessa cosa succede a chi canta, se canta davvero.
Io ne ho vissute così tante, di vite, che alla fine mi sono fatta da parte per vivere la mia.
Ma, lontano dalla luce bruciante, continuo a lasciarmi invadere dalle storie degli altri, a essere lo strumento che porta fuori il dentro, che squaderna piano senza usare le mani: un amplificatore di spartiti che usa, al posto della corrente, solo la voce.
Così che questa stanza non ha più pareti ma alberi.

ABOUT / Anna Maria Mazzini 'Mina'
Public domain.

Mina Anna Maria Mazzini (Busto Arsizio, 25 marzo 1940), nota con il nome d'arte di Mina, è una cantante, conduttrice televisiva e produttrice discografica italiana naturalizzata svizzera. Nasce donna. Rinasce tigre di Cremona, urlatrice, diva del varietà, madre felice senza un marito regolare, presenza assidua dei teleschermi, indossatrice di abiti improbabili e di pettinature varie, portatrice sana di ironia e di fianchi abbondanti e, infine, editorialista. Voce dei meravigliosi anni Sessanta e di sempre.

SOULSPECIAL