Carmen Mondragón
La donna simbolo della rivoluzione messicana
READ SOULTALE / Nahui Olin

Sono un essere incompreso che affoga nel vulcano delle passioni.

Faccio sorgere il Sole e senza di me, Nahui Olin, l’inizio e la fine di tutto, non può tramontare. Cammino lentamente nell’aria elastica di un mondo affascinante e terrificante, ma sono autentica in tutto ciò che faccio e dico.

Sono sempre presente. Eppure nessuno mi vede.

Sono consapevole delle emozioni che provo, anche le più travolgenti. Eppure tutti si prendono gioco di me.

Si sono persi nel mare verde dei miei occhi e si sono dimenticati di andare in profondità.

Sono destinata a morire d’amore, sola.

Mi hanno negato di essere bambina, circondandomi di regole del cazzo, come se si potesse imprigionare una tigre.

Ho buttato giù l’infanzia con un bicchiere di tequila e ora seguo solo il mio corpo. Unica guida saggia e affidabile.

Non ho mai smesso di credere in me stessa, non ho mai smesso di farmi condurre dall’amore, non ho mai smesso di ricercare o di studiare. E mai smetterò di vivere.

Rimarranno le mie poesie, i miei dipinti, i miei spartiti musicali.

Rimarrà la leggenda della donna messicana con gli occhi più belli di tutto l’universo.

Rimarrò io, nei ricordi, forse, di qualcuno.

ABOUT / Carmen Mondragón

Carmen Mondragón, conosciuta anche come Nahui Olin (Tacubaya, 8 luglio 1893 – Città del Messico, 23 gennaio 1978) è stata una pittrice, poetessa e modella messicana. Figlia amatissima del generale Mondragón, mal tollera il conformismo vittimista della madre e l’ambigua rigidità del padre. Per uscire dalle maglie della famiglia, sposa senza passione il cadetto Manuel Rodriguez Lozano, tormentato bisessuale. Dopo un lungo periodo in Europa e la morte del generale, Carmen torna in Messico e comincia a dipingere: ha relazioni con tutti gli artisti più inquieti di Città del Messico, scrive poesie, posa per i murales di Diego Rivera e per un grande fotografo come Edward Weston, e si lega all’umorale e violento pittore e vulcanologo Gerardo Murillo, in arte Dr Atl. Follia, morbosità, turbini di gelosia e sottomissione, sensi scatenati e affetti incatenati sono gli ingredienti che hanno fatto della love story di Gerardo e Carmen una torrida leggenda.

SOULSPECIAL