Cristoforo Colombo
L'esploratore con il cuore oltre l'orizzonte
READ SOULTALE / Un cuore in mare che sogna la terra ferma

Le navi sono in mare, finalmente. La Santa Maria sembra una signora tronfia di un banchetto durato giorni e le caravelle la seguiranno, perché sanno anche loro che sarà lei a indicare la rotta. L'acqua increspata di onde e il cielo azzurro si fondono all'orizzonte, si toccano nel punto esatto in cui so che arriverò per dare seguito a quella promessa di scoprire una terra libera, sconosciuta. Promessa che si è legata a me fin da ragazzino quando, al porto di Genova, sognavo di imbarcarmi e partire alla scoperta di un mondo nuovo. Un giorno di piena estate è l'ideale per la partenza, ecco perché oggi, 3 agosto 1492, leviamo l'ancora. Le navi non sono fatte per restare in porto e la mia truppa salpa da qui, dal porto di Palos. La gente mi crede folle, ma la regina Isabella di Castiglia mi ha concesso di credere in questo sogno. Lei, che è una donna più sognatrice di me, più folle di me, si è riconosciuta nei miei occhi che hanno visto prima di vedere, così ha capito, ha firmato, ha creduto.

So che per lei griderò Terra! Terra! Terra!, quando terra vedrò.

Ho ascoltato chi ha messo il cuore in mare prima di me, ho sentito che le Indie sono raggiungibili e che c'è una via più breve, più impervia, pericolosa, ma non impossibile. Il mare non è sicurezza, le sue rotte sono incerte, ma ci sarà una sponda, fosse anche solo una lingua di terra ad accoglierci, a darci riposo e insegnarci che non c'è niente di definitivo, che molto c'è ancora da scoprire.

Tutto è reale in me e tutto è leggenda. Il limite tra le due questioni è incerto come il mare che divide la terra conosciuta e quella ancora da scoprire. La gente, i miei uomini, i potenti, hanno bisogno che questo limite tra realtà e leggenda si confonda ancora, che ognuno, ogni cuore, scopra in sé l'orizzonte verso cui tendere, un qualsiasi orizzonte che valga il viaggio.

Uomini, si salpa!

ABOUT / Cristoforo Colombo
Public domain.

Cristoforo Colombo (Genova fra il 26 agosto e il 31 ottobre del 1451 – Valladolid, 20 maggio 1506) è stato un esploratore e navigatore italiano, cittadino della Repubblica di Genova prima e suddito del Regno di Castiglia poi. È stato tra i più importanti navigatori che presero parte al processo di esplorazione delle grandi scoperte geografiche a cavallo tra il XV e il XVI secolo. Marinaio sin da giovane, Colombo maturò l'idea dell'esistenza di una terra oltreoceano (secondo lui l'Asia) proprio durante i suoi viaggi da mercante. Convinto della veridicità delle sue credenze, dapprima chiese finanziamenti per salpare verso l'Asia attraverso la nuova rotta al re Giovanni II del Portogallo ma, vistosi negati i fondi necessari, decise di tentare con i re di Castiglia e Aragona i quali, dopo alcune discussioni e grazie soprattutto all'insistenza della regina Isabella di Castiglia, accettarono di finanziare l'impresa e di concedere privilegi a Colombo in caso di buona riuscita della stessa. Salpato da Palos de la Frontera il 3 agosto 1492, Colombo giunse nell'odierna San Salvador il 12 ottobre dello stesso anno. A questo primo viaggio ne seguirono altri tre, sempre per le Americhe, di minor fortuna che lo portarono alla rovina e al discredito presso la corte di Castiglia.

SOULSPECIAL