David Keith Lynch
Il regista che cammina in acque profonde
READ SOULTALE / Dentro e fuori la stanza

Pensa. Non farlo con parole e concetti, lascia andare le immagini. Ecco, ci sei: è una stanza. Il mondo è pieno di stanze, il mondo è una stanza. Sei dentro. Ti dici: Non so cosa ci faccio qui, ma nessuno in fondo lo sa, nessuno alla fine è mai qui. Di fronte a te una parete nuda. Ai lati, finestre oscurate da pesanti tende rosse. E dietro di te?
C’è un odore che ti piace, una musica che ti piace. Ti giri: una porta. La apri, entri in una stanza identica alla prima. Continui ad aprire porte, a guardare le tende rosse di fianco. Dopo 7 stanze nessuna porta di fronte a te: c’è una parete nuda come all’inizio. L’odore che ti piace si è fatto più forte, più forte la musica. Ti giri.
La porta da cui sei appena entrato si è richiusa. È come se fossi immerso in un sogno bellissimo e allo stesso tempo in un terribile incubo. Apri la porta, entri nella stanza di prima. Ancora porte da aprire, ancora tende rosse, finestre chiuse. Dopo 7 stanze ecco la parete nuda che hai visto all’inizio. L’odore che ti piace è fortissimo, così la musica. Che farai adesso? Ti volterai? Ricomincerai da capo?
Non capisci, hai paura. La gente ha paura di ciò che non riesce a capire, ma tu non sei la gente: sei tu. Guarda, respira, ascolta. Da dove viene l’odore, da dove viene la musica?
Ecco, ci sei: sorridi. Ti avvicini alle tende rosse pesanti, le scosti, apri una finestra, la scavalchi, ti lasci andare. Sei fuori. Pensa.

ABOUT / David Keith Lynch
Creative Commons. Author: Alan Light.

David Keith Lynch (Missoula, 20 gennaio 1946) è un regista (e molto altro) statunitense. Celebre per aver ideato la mitica serie televisiva Twin Peaks, Lynch ha saputo creare un nuovo stile cinematografico: i suoi film sono del tutto suoi, riconoscibili per la forte componente surrealista, le sequenze angosciose e oniriche, le immagini crude, il sonoro estremamente suggestivo. Dal 1973 esercita la meditazione trascendentale due volte al giorno per 20 minuti. Ha raccontato l'importanza di questa esperienza nel saggio In acque profonde. Meditazione e creatività e promuove la pratica attraverso la David Lynch Foundation For Consciousness-Based Education and Peace.

 

SOULSPECIAL