Notice: Undefined variable: prod_prev in /home/soultsit/public_html/app/controller/soultrottersController.php on line 345

Notice: Undefined variable: prod_next in /home/soultsit/public_html/app/controller/soultrottersController.php on line 346
Dita von Teese
Dita von Teese
La regina del burlesque
READ SOULTALE / Credere in se stesse in nome della femminilità

Per me è sempre stata una questione legata al quanto ami te stessa. A volte la gente pensa che avere un aspetto naturale significhi essere se stessi. Baggianate. È un modo come un altro per ribellarsi agli stereotipi comuni senza capire che così si fa il gioco che la società si aspetta. Dicendo: non me ne frega niente di come mi vesto, conta solo il cervello, castriamo di fatto la nostra femminilità. Perché una donna deve scegliere se essere bella o intelligente? Noi sappiamo che siamo entrambe.

Ho sputato sudore con la danza classica, mi sono specializzata al college in storia della moda, ho lavorato in un negozio di biancheria intima per potermi permettere i completini che volevo. Insomma, ho sempre lavorato. Mia madre mi comprò il primo reggiseno. Era bianco, di cotone. Come si fa a sentirsi femminili con un pezzo di stoffa che sembra un ritaglio delle lenzuola su cui dormi? Chiariamoci, non lo dico pensando alla lingerie carina da esibire prima di fare sesso, lo dico solo per me stessa. Non importa se quel reggiseno o quello slip vedrà, oppure no, la luce. L’importante è come ti fa sentire quando lo indossi, quando cammini per strada, quando tocca il tuo corpo, quando il pizzo ti solletica i capezzoli e lo slip sottolinea le curve del tuo sedere. Non venitemi a dire che un completo di cotone bianco fa lo stesso effetto. La femminilità nasce da dentro, non è niente di esterno. La sensualità non dipende dai chili della bilancia, non si compra e non si conquista a suon di diete. È tutta una questione di credere, oppure no, in se stessi.

Donne andate in un negozio di lingerie, regalatevi un completo di biancheria intima che vi faccia venir voglia di masturbarvi solo guardando la vostra immagine riflessa allo specchio, vestitevi e andate per strada. Vedrete la differenza. E vedetela per voi stesse.

ABOUT / Dita von Teese

Dita von Teese, pseudonimo di Heather Renée Sweet (Rochester, 28 settembre 1972) è una modella statunitense. Considerata la regina del neo burlesque, fin da piccola studia danza classica ed è affascinata dalla Old Hollywood. A quindici anni inizia a lavorare in un negozio di biancheria intima come commessa e al college si specializza in storia della moda, volendo diventare una costumista. Inizia a fare strip tease a diciannove anni, creando spettacoli che si ispirano agli anni Quaranta, indossando guanti fino al gomito, corsetti, giarrettiere e tingendosi i capelli di nero corvino. In breve tempo diventa la musa ispiratrice di molti artisti. Sfila per Moschino e Jean Paul Gaultier; fa da testimonial per Agent Provocateur, Frederick's of Hollywood e Cointreau, il famoso liquore francese all'arancia, che le dedica il CointreauTeese, un cocktail personalizzato alle note di violetta. Si esibisce per eventi del tutto esclusivi, come i Fashion Week's Party delle più grandi città e al Crazy Horse di Parigi e di Las Vegas. Ha una relazione per sette anni con la rockstar Brian Warner, noto come Marilyn Manson. Il matrimonio nel 2005 viene officiato da Alejandro Jodorowsky e si conclude agli inizi del 2007.

SOULSPECIAL