Edoardo Bennato
Il cantautore che usa la chitarra come una spada
READ SOULTALE / Sembran solo canzonette

Tu sei forte,
tu sei bello,
tu sei imbattibile,
tu sei incorruttibile,
tu sei un cantautore.  

Quanto volte l’ho sentito dire? Non ci ho mai badato: ogni cosa ha un prezzo e basta un niente per finire giù. Preferisco essere un rinnegato, piuttosto che sottostare a certe regole. Quelle del mercato, quelle dei benpensanti.

Chiamatemi Edo, chiamatemi Joe, Peter Pan o Capitan Uncino, ma non mi inquadrerete mai. Il fatto è che le persone serie, equilibrate, normali, hanno poca fantasia. Io invece scrivo canzonette, ve le suono e ve le canto.

Da bambini si sogna di sconfiggere i cattivi con la spada. Poi, crescendo, la maggior parte si rassegna. Ma se tu, come me, vuoi ancora batterti per un sogno, per la libertà, per un mondo più giusto, non arrenderti. Perché chi rinuncia o ti ride alle spalle forse è ancora più pazzo di te.

ABOUT / Edoardo Bennato

Edoardo Bennato (Napoli, 23 luglio 1946) è un cantautore, chitarrista e armonicista italiano. Uomo-orchestra, insofferente alle regole, primo artista nostrano a incidere un brano suonando l’armonica, innova e rivoluziona la musica italiana. Il gatto e la volpe, Sono solo canzonette, L’isola che non c’è sono solo alcuni titoli di canzoni di enorme successo, cariche di graffiante critica e dense di ispirata poesia. Nel marzo 1980 pubblica, primo al mondo, due album a distanza di soli quindici giorni – Uffà! Uffà! e Sono solo canzonette – per rompere con le logiche del mercato e nel luglio dello stesso anno è il primo artista italiano a riempire lo stadio di San Siro per un concerto. Si è laureato in Architettura con una tesi sulla Ristrutturazione della zona dei Campi Flegrei, suo luogo d’infanzia e paradiso perduto per colpa degli ottusi interessi umani. Continua a sfidare ingiustizie e pregiudizi, sfoderando musica e parole.

SOULSPECIAL