Elliott Erwitt
Il ritrattista di istanti ironici
READ SOULTALE / Quando la fotografia accade

C'è un cane lungo la strada e una donna al suo fianco. A pochi metri di distanza c'è un uomo con la macchina fotografica intorno al collo. Sono io. Passo felpato, occhi vigili. Non so ancora quali bizzarrie ritrarrò oggi, ma mi sento particolarmente ispirato. Sapete, l'essere umano, quando crede di non essere visto, si comporta in modo esilarante. Si guarda intorno, destra, sinistra. In alto, non sia mai che qualcuno, al trentaduesimo piano di un grattacielo, si affacci e lo veda infilarsi le dita nel naso. Che soggetti, gli esseri umani, così piccoli e così immensi nella loro sconfinata fragilità. Basta un attimo, un colpo d'occhi, un battito di ciglia, per cogliere in un gesto la pura essenza di un individuo. Un gesto, uno solo, è in grado di dirci più di quanto non possano le parole. Uno sguardo, uno solo, è sufficiente per riconoscere il comico, il triste o il felice nell'umanità.
Ecco, il cane comincia a grattarsi. La donna, con un gesto apparentemente inconscio, fa altrettanto. Il mio occhio aveva registrato la scena ancor prima che accadesse e le mie mani avvolte intorno alla macchina sono scattate prontamente per immortalare quel momento. Ed ecco che la fotografia accade, e quando accade, nella spontaneità di un attimo fugace, si è capaci di raccontare storie molto interessanti. Non riesco a trattenere una risatina, che riecheggia come un ululato, anzi, forse è proprio un ululato. La donna si volta verso il cane, credendo sia stato lui, non ha capito che invece sono stato io.

Che amabile bugiardo dall'abbaio persuasivo sono. Fortuna che la fotografia non è in grado di mentire. Grazie a Dio, per questo esistono bugiardi come me in grado di fotografare.

ABOUT / Elliott Erwitt
Creative Commons. Author: Alfred Weidinger.

Elliott Erwitt, al secolo Elio Romano Erwitz (Parigi, 26 luglio 1928), è un fotografo statunitense specializzato in fotografia pubblicitaria. I suoi scatti, tutti rigorosamente in bianco e nero, ritraggono situazioni bizzarre e ironiche di tutti i giorni. Dopo un esordio nel mondo della pubblicità, nel 1953 entra a far parte della celebre agenzia Magnum Photos che gli permette di intraprendere i suoi progetti in tutto il mondo. Ispirandosi allo stile di Henri Cartier-Bresson, Erwitt coglie gli attimi fuggenti della vita quotidiana, comunicando l'unicità e l'autenticità di ogni essere umano.

SOULSPECIAL