Elsa Morante
La sacerdotessa dell'arte
READ SOULTALE / Lasci che ti insegni qualcosa, uomo

Uomo, ti adoperi senza posa nel tratteggiare un'immagine distorta. Le tue mani si impregnano di distruzione, il tuo cuore, avviluppato da una nuvola cupa e vermiglia di particelle inanimate, cova un silente e ritroso livore per la tua specie.
Uomo, tu non vedi con occhi sinceri, non tendi i tuoi sforzi verso le corde vibranti della realtà. Ti trascini come un ratto con la testa china sulle spoglie del creato. Il tuo feroce smarrimento ne innesca il congegno e la bomba è pronta a spazzare via uno stuolo di volti senza nome.
Deserti di realtà tossica, membra deformate, una ridda agghiacciante nel cinereo oblio dell'esistenza.
Ecco, cosa hai disseminato, uomo. Il seme dell'odio e una letale affiliazione per l'autodistruzione.
Lo specchio del nulla. Il baratro del vuoto. La caducità dell'umana virtù.
Lascia che ti insegni qualcosa, uomo.
Ti rivelerò il profondo significato di una parola che metterà ordine alle tue scompigliate verità: Arte.
Esci dal tuo negletto carapace e abbraccia l'innocenza dello scrittore.
Sii contro la bomba atomica, non esiste altro che la realtà che dà vita alle parole.
Sii come un bambino che si meraviglia di fronte alle vane vicende umane. Sguaina la tua penna e lotta contro i mostri aberranti generati dalla cieca paura dell'autodistruzione.
Smaschera l'irrealtà, paragonandola con la realtà, di cui porterai testimonianza.
Restituisci l'aria a questa prigione infetta. Scavalca, insieme a noi, il recinto che circonda i tempi bui. Nella magnifica stravaganza di un allegro finale in cui siamo felici, tutti.

ABOUT / Elsa Morante

Elsa Morante (Roma, 18 agosto 1912 – 25 novembre 1985) è stata una scrittrice, saggista, poetessa e traduttrice italiana. Autrice di Menzogna e sortilegio, acclamato come uno dei migliori lavori della letteratura italiana, L'Isola di Arturo, Pro e contro la bomba atomica e La Storia, Elsa Morante ha percorso una strada innovativa rispetto a quella intrapresa dalla poetica e dalle forme del neorealismo, denunciando la falsa rappresentazione che la società si dà nella storia. Sposò Alberto Moravia nel 1941 e insieme a lui si avvicinò al mondo del cinema. Lavorò con Pier Paolo Pasolini, Alberto Lattuada e Luchino Visconti, con cui ebbe una breve relazione. Affrontò un lungo periodo di depressione, negli anni '60, che la portò a sviluppare l'ossessione per il suo aspetto fisico e che sfociò in un tentativo di suicidio nel 1985.

SOULSPECIAL