Ernő Rubik
Il designer a metà tra poesia e logica
READ SOULTALE / L'elegante meccanica delle cose

Oggi voglio raccontarvi una storia, la mia. Un bel giorno un ingegnere aeronautico incontra una poetessa e se ne innamora. Di lì a poco nasco io. Radici. Questo è ciò che sono stati per me i miei genitori e mai come ora mi rendo conto di quanto questa frase sia vera. Io sono una miscellanea tra loro due. Ciò che creo porta anche la loro firma. Ne ricevo l’eredità trasformandola come mi viene.

C’è qualcosa di poetico in un cubo, nonostante il suo rigore. Ordine, logica e arte si fondono per stimolare l’ingegno di tante menti. A volte sono quasi sadico, sapete? Mi piace immaginare le persone intente a ricomporre quelle sei facce. Rosso col rosso, giallo col giallo, fino all’esaurimento. La cosa mi diverte, non posso farci nulla. Verrà un giorno in cui mi sbatteranno dentro per aver causato nevrosi a milioni di persone. Ma ora sto divagando. Ciò che è importante in questo racconto siete voi, cari lettori, amici e mangiatori di logica. Vi divertite giocando? Il mio cubo vi piace perchè i colori si intonano alle pareti di casa vostra come oggetto d’arredamento? Io spero che vi stimoli, che possa, nel suo piccolo, essere fonte di evoluzione.

Gli stimoli si trovano ovunque, anche in sole sei facce colorate. Voglio pensare di avervi dato un modo divertente per far correre i vostri neuroni. Se siete stanchi, riposate. Di notte, a mente fredda, vi arriverà la soluzione del rompicapo. Destra, sinistra, sotto, sopra. Ecco, avete risolto il cubo. Vi sentite meglio? Io sì. Perché attraverso di voi sto raccontando i miei giorni e il frutto di un’intuizione momentanea. Voi mi farete vivere anche dopo morto, con gesti meccanici, ma armonici, delle mani. Una danza vorticosa per la quale vi ringrazio. Il cubo non è solo un oggetto, è una sinfonia di mani e di click clock nel cercare di ricomporlo. Adesso è tempo di ricominciare. Cosa aspettate?

ABOUT / Ernő Rubik

Ernő Rubik (Budapest, 13 luglio 1944) è un designer e architetto ungherese. Inventa l'omonimo Cubo nel 1974, mentre oggi è docente presso l’università Moholy-Nagy Művészeti Egyetem di Budapest. È stato anche editore di riviste di logica e inventore di giochi di strategia. Ha creato la fondazione Rubik, per promuovere giovani ingegneri e architetti di talento.

SOULSPECIAL