Notice: Undefined variable: prod_prev in /home/soultsit/public_html/app/controller/soultrottersController.php on line 345

Notice: Undefined variable: prod_next in /home/soultsit/public_html/app/controller/soultrottersController.php on line 346
Gino Bartali
Gino Bartali
Il Giusto sui pedali
READ SOULTALE / In sella tra i saliscendi della Storia

Sudi e sbuffi e fatichi, spingendo sui pedali. E quando sei già al limite, ecco che arriva la salita. Succede nel ciclismo e succede nella vita.

L'è tutto sbagliato, l'è tutto da rifare! Chi mi conosce me l'ha sentito dire spesso. Ma nessuno mi ha mai visto arreso.

Quando la strada si inerpica, metti giù la testa e spingi più forte. È così che ho superato gli ostacoli più duri e che ho vinto gare incredibili. Grazie all’impegno, alla mia famiglia e a Dio. Abbi fede e pedala. E se puoi dare una mano, offrila.

Quando ero in sella mi pareva di volare. Non avrei voluto fare altro. Anche durante la guerra, appena potevo, prendevo la bici e macinavo chilometri. In quei tempi di bombe e di lacrime, la bici mi è servita anche per aiutare chi era in pericolo. Ma di questo non vi racconterò: il bene si fa, ma non si dice.

ABOUT / Gino Bartali

Gino Bartali (Ponte a Ema, 18 luglio 1914 – Firenze, 5 maggio 2000) è stato un ciclista e dirigente sportivo italiano. Nonostante la sua carriera abbia attraversato la seconda guerra mondiale, ha vinto 124 gare tra cui tre Giri d'Italia (1936, 1937, 1946) e due Tour de France (1938, 1948). Leggendaria la vittoria del ‘48, ottenuta ricucendo un pesante ritardo e preziosa per attenuare il clima da guerra civile in Italia conseguente all’attentato a Togliatti. Celebre il dualismo con Fausto Coppi di cui era anche amico. Durante la Resistenza, come membro dell'organizzazione clandestina Delasem, ha trasportato documenti falsi nella canna della sua bicicletta, contribuendo a salvare circa ottocento cittadini ebrei. Per questo motivo, nel 2013, è stato dichiarato Giusto tra le nazioni dallo Yad Vashem, il memoriale ufficiale israeliano delle vittime dell'olocausto. 

SOULSPECIAL