Giordano Bruno
Il filosofo dell'universo infinito
READ SOULTALE / La fiamma della verità

Non il carcere, non la vostra assenza di coraggio e la feroce condanna, non la nudità pubblica, non la lingua inchiodata a questo pezzo di legno metteranno a tacere la mia voce che sentenzia la morte del falso.

Non sarà questo rogo, che consumerà la mia carne, a fermare il ritorno di quest’anima che ha visto per un istante il Reale, non la distruzione del corpo a limitare la diffusione delle idee.

Il vostro mondo piccolo, genuflesso su se stesso, s’accorgerà un giorno d’essere stato inghiottito da un universo infinito, in costante mutamento, in cui ogni uomo si riscoprirà parte della stessa materia dell’altro, in cui le mani e il proprio operato saranno la via dell’evoluzione.

Un universo in cui ciascuno potrà fare esperienza diretta del divino, senza la mediazione delle regole di voi pochi.

Nella realtà della materia infinita, tutto si rivelerà come possibile e unico.

Non siete voi dunque a privarmi della vita. Sono io che mi faccio dono della morte per impedirvi di dominare il Pensiero.

Ricordate: le fiamme che accenderete oggi saranno solo una luce più forte che accenderete sulla Verità.

ABOUT / Giordano Bruno

Giordano Bruno (Nola, 1548 – Roma, 17 febbraio 1600), nato Filippo Bruno, è stato un filosofo, scrittore e frate domenicano italiano. Grande innovatore del pensiero, teorizzò l’infinità dell’universo, l’unicità della sostanza che compone i corpi e la metempsicosi. Viaggiò in tutta Europa e si occupò anche di arte e di teatro. Fu accusato di eresia e condannato a morire sul rogo. Sentita la sentenza, si rivolse ai giudici con le famose parole: Forse tremate più voi nel pronunciare questa sentenza che io nell'ascoltarla.

SOULSPECIAL