Helen Caldicott
La scienziata controcorrente
READ SOULTALE / Chernobyl 2013

Un enorme fungo bianco, alto come una montagna, sembrava venir sputato fuori dalle viscere della terra e, in un attimo, si espandeva vertiginosamente nel cielo.
Una scena da mozzare il fiato.
Ho scoperto poi che quello era il fungo più velenoso di tutti e che dietro di sé aveva lasciato una lunga scia di morte e distruzione.
Veniva chiamato bomba nucleare.
Da quel momento ne sono seguite altre.
Da quel momento l’uomo sta ancora usando a suo piacimento quella diabolica energia completamente fuori controllo.
Da quel momento tante persone hanno cominciato a morire di cancro e per molte di loro non si è potuto fare niente.
Chi pensa che l’energia nucleare sia una delle più nobili scoperte mai fatte dall’uomo, lo vada a dire a quei bambini nati senza un occhio, senza un braccio o senza il cervello. Oppure a quelle madri a cui i medici hanno chiesto di non fare figli perché sarebbero diventati mostri e non uomini.
Io, da parte mia, una scelta l’ho già fatta. Quella di battermi affinché l’energia atomica venga bandita da questo mondo e le armi nucleari giungano all’estinzione totale.
A ognuno il diritto di fare i conti con la propria coscienza.
A ognuno la propria decisione, chiudere gli occhi e far finta di niente o sdegnarsi e mettersi in opera per cambiare le cose.
La minaccia nucleare ora è molto più grande di prima.
Il momento giusto per agire è adesso.

ABOUT / Helen Caldicott
Public domain.

Helen Mary Caldicott (Melbourne, 7 agosto 1938) è una fisica australiana e attivista a tempo pieno contro il nucleare. Tramite i suoi libri e le sue apparizioni in tv o alla radio, diffonde informazioni dettagliate sugli effetti dell’energia nucleare sulla salute umana e sull’ambiente.

SOULSPECIAL