Jadav Payeng 'Mulai'
Il seminatore di alberi
READ SOULTALE / La foresta di Mulai

Tutto cominciò quando avevo 16 anni. Le acque delle inondazioni si erano appena ritirate e quel giorno decisi di andare al fiume. Da lontano, vedevo sulla sabbia tantissimi rami. Ma quando arrivai più vicino... mio Dio! Erano serpenti. Serpenti ovunque. Ed erano morti. Tutti morti. Li aveva uccisi il sole perché, sulla sabbia in riva al fiume, non c'erano né alberi né erba. Non cresceva niente e i serpenti non avevano avuto scampo. 

Quel giorno piansi. Ma poi mi feci coraggio e andai a bussare alla porta del governatore. Chiesi che si piantassero alberi lungo il fiume. Non crescerà mai nulla sulla sabbia, mi disse. Prova tu, se vuoi, a piantare bambù. Forse l'aveva detto solo per prendersi gioco di me. Io invece lo presi sul serio. Cominciai a piantare bambù. Da solo. Ogni giorno. Con tenacia. Li innaffiavo due volte al giorno, mattina e sera, li carezzavo e gli parlavo. Ogni tanto mi fermavo a dormire con loro, sotto le stelle. La voce del fiume era come una ninna nanna. Un poco per volta tirai su una capanna e restai tutte le notti.

I bambù crescono in fretta, sono tenaci, come me. Dopo qualche anno – a dirlo mi sembra ancora un miracolo – sulla riva sterile del fiume c’era un boschetto di bambù. Allora possono crescere anche gli alberi, mi dissi. E mi misi all’opera. Da solo. Ogni giorno. Con tenacia. Pochi altri anni e non ero più solo. Il bosco era ancora bambino e cominciarono ad arrivare gli animali, uccelli soprattutto, anche migratori. E poi i cervi e le scimmie e famiglie di elefanti e persino dei rinoceronti e qualche tigre.

Sono passati più di trent’anni da allora. Il bosco è cresciuto, è diventato grande, grandissimo, senza che nessuno se ne accorgesse. Io continuo ogni giorno ad alzarmi all'alba, a piantare un albero, a parlare con i più giovani e ad ascoltare i più vecchi. Da solo. Ogni giorno. Con tenacia. Il bosco mi ha insegnato che cambiare si può. Anche da soli. Ora i serpenti non hanno più nulla da temere.

ABOUT / Jadav Payeng 'Mulai'

Jadav Payeng, conosciuto come Mulai, vive nella regione di Assam, in India. Quando iniziò a piantare alberi sulla riva del Brahmaputra era il 1979 e lui aveva solo 16 anni. Oggi la foresta di Mulai copre 550 ettari. Mulai ha quasi 50 anni e continua a piantare alberi. Vive ancora nella capanna vicino al fiume, con sua moglie e i suoi tre figli.

SOULSPECIAL