Jean-Michel Basquiat
Il talento che nasce dalla strada
READ SOULTALE / Cemento armato a colori

Il mio spazio è quello delle cose.

Non penso mai quando, come e dove disegnare. Dipingo gli oggetti che trovo e mi approprio degli spazi della città.
L'arte è rispettata solo da chi la ritiene il modo più onesto per emergere dalla propria condizione.
Come si può spiegare a chi utilizza un dono di Dio per schiavizzare, che tu hai usato un dono di Dio per essere libero?
Quando disegno non penso all'arte, penso alla vita. L'arte è ovunque. È nelle cose, nelle parole e in tutto quello che non può essere dimenticato. La parola ispira le mie immagini, ma poi ne cancello le lettere. Una parola oscurata ha più forza, come l'arma segreta che sta per essere svelata.
L'arte è come la vita. A volte sconvolge, a volte schiaccia, altre ancora non perdona.

Strati di colore sulla parete come esperienza,
parole e segni come ferite,
parole come immagini e immagini come parole.
Graffi impressi nel cuore di una città, la mia.

Ho scelto di lasciare le mie tracce al mondo, come il mondo ha lasciato le sue tracce su di me.

ABOUT / Jean-Michel Basquiat

Jean-Michel Basquiat (New York, 22 dicembre 1960  – 12 agosto 1988) è stato un writer e pittore statunitense. Da adolescente iniziò a graffittare per le strade di New York con l’acronimo di SAMO (Same Old Shit). Scappò di casa, scrisse poesie, disegnò magliette e cartoline per guadagnarsi da vivere. Entrò in contatto con Andy Warhol e la sua carriera artistica spicca il volo, diventando in poco tempo un artista quotato. Una carriera breve come la vita. Basquiat ha ecceduto nell’uso delle droghe e le sue turbe interiori, unite alla tossicodipendenza, si amplificarono fino all'autodistruzione. I suoi dipinti riflettono tematiche legate alla strada e alla comunità afroamericana, con tratti di denuncia sociale contro la segregazione razziale e il consumismo. Il suo linguaggio simbolico è enigmatico, con un caratteristico uso della scrittura. Lui stesso spiegò di utilizzare le parole come pennellate, a volte barrate per farle vedere meglio o per affermare la sua identità nera.

SOULSPECIAL