Kalle Lasn
L'attivista delle culture jamming
READ SOULTALE / Mettete pennelli e colori nei vostri cannoni

Ah, che sarà, che sarà,
che tutti i loro avvisi non potranno evitare
che tutte le risate andranno a sfidare
che tutte le campane andranno a cantare
…perfino il Padreterno da così lontano
guardando quell’inferno dovrà benedire
quel che non ha governo, né mai ce l’avrà
quel che non ha vergogna, né mai ce l’avrà
quel che non ha giudizio
(Ivano Fossati)

Immaginate una bomba che, invece di distruggere, crea. Immaginate impatti, non di proiettili, ma di idee. Oppure schianti di immagini fresche e mobili. Immaginate il crollo e i frammenti che, già prima di cadere a terra, si uniscono in forme nuove. Rideremo allora e le nostre risate sbugiarderanno i potenti, le loro fissità e serietà. Voi a parlare di soldi, noi a inventare. Linee, punti, figure saranno i nostri strumenti, uniti alla forza delle parole. Non abbiamo bisogno delle vostre armi per la nostra rivoluzione.

Lo vedete il buon Forrest Gump che per mostrare la sua ferita di guerra al presidente Johnson si tira giù le mutande e esibisce il culo? Ecco, saremo il culo di Forrest Gump che ridicolizza l’orgoglio militare degli Stati Uniti. Saremo lì a minare le icone con cui imbambolate i popoli. Smaschereremo il marcio che sta dietro i vostri simboli rassicuranti. Saremo a migliaia, dappertutto, sapremo dimostrarvi che una folla non è solo una massa cieca e sorda, ma un insieme saldo di energie sincronizzate, voglia e forza di volontà.

Salteremo. Salteremo tutti insieme. Il rombo all’inizio sarà silenzioso, solo un vago suono che si percepisce. Ma da qualche parte, lontano, ci sarà un innegabile senso di smottamento. A poco a poco crescerà sempre di più, man mano che altri piedi si uniranno ai primi, a battere sul terreno, a intensificare il suono. Sempre più forti e sempre più sorde, le vibrazioni raggiungeranno orecchie, sprofonderanno nella terra, si propagheranno nell’aria, faranno tremare oggetti. Finalmente lo spezzeremo, maledetti bastardi, distruggeremo questo vostro mondo avido e pavido. E dai nostri piedi sprizzeranno scintille che riempiranno il cielo, come gioiosi fuochi d'artificio.

ABOUT / Kalle Lasn

Kalle Lasn (Estonia, 24 marzo 1942) è un regista, autore, editore di una rivista e attivista estone-canadese. Promotore di nuove e varie forme di culture jamming, è anche documentarista e scrittore. È conosciuto soprattutto come co-fondatore della rivista di propaganda culturale, artistica e di attivismo politico Adbusters, ma anche come uno tra i principali fomentatori del movimento Occupy Wall Street del 2011. Ambientalista, Indignado, arrabbiato e anticapitalista, Kalle Lasn crede fermamente nella capacità delle nuove forme d’arte di fungere da strumento di sconvolgimento e cambiamento mondiale.

SOULSPECIAL