Linus Torvalds
Il programmatore liberale
READ SOULTALE / Condividere i problemi

Nella mia classe eravamo in ventuno. Nell’aula eravamo disposti in sette gruppi di tre banchi: io stavo al centro del mio trio e i miei compagni erano Joona e Tarvo. Mi piaceva andare a scuola, da piccolo. Più tardi, invece, sarebbe diventato a volte un grande peso. Ma ancora non sapevo di essere il classico bambino brutto. A quell’età contava correre veloce, avere una buona collezione di figurine o magneti, dei bei pattini, bei giochi, prendere buoni voti e capire quello che spiegavano gli insegnanti. Quando ci veniva dato un compito, provavo più gioia nel portarlo a termine che nell’essere riconosciuto bravo. Nelle nostre scuole non c’erano voti veri e propri, e forse questo mi ha aiutato. Non dover prendere per forza un 10 o una A è liberatorio. Ero ferrato in matematica, anche se pasticciavo molto. I procedimenti mi erano naturali, non avevo difficoltà a capire i meccanismi o a individuare soluzioni per risolvere i problemi. Solo che spesso lasciavo per strada cifre o virgole. Se le cose non tornavano, spesso era per distrazione. Joona invece era il ragazzino più preciso del mondo. Era quello che appena arrivava in classe sistemava il quaderno sul banco facendo combaciare gli spigoli e disponeva le matite in fila secondo gradienti cromatici. Spesso io facevo gli esercizi e li passavo a lui di nascosto. Me li ripuliva dagli errori, si copiava la versione giusta e tutti e due ci avevamo guadagnato. Tarvo invece non era granché bravo, ma gli davamo lo stesso la versione finale dell’esercizio già fatta. All’Università di Informatica tutto ciò sarebbe riemerso lavorando al codice. Il 25 agosto 1991, esattamente undici anni dopo il lancio di Xenix da parte di Microsoft, scrissi questo post:

Sto programmando un sistema operativo per cloni di AT 386(486). È in preparazione da aprile, e sta iniziando a funzionare. Vorrei sapere cosa vi piace e non vi piace in Minix, dal momento che il mio Sistema Operativo gli assomiglia in parte. Ho convertito la shell bash (v.1.08) e GCC (v.1.40) e sembrano funzionare. Ciò denota che otterrò qualcosa di funzionante in pochi mesi e mi piacerebbe sapere quali funzionalità vuole la maggior parte della gente. Ogni suggerimento è ben accetto, anche se non posso promettervi che lo implementerò.

Poi le abbiamo implementate. Dalla prima versione del Kernel Linux è passato un sacco di tempo. Tempo in cui ho studiato e programmato, ho sposato Tove, abbiamo avuto dei figli e con la loro nascita ho fatto una delle scoperte più importanti della mia vita: se al mattino li devi portare a scuola alle sette e mezzo, non puoi più passare tutta la notte a programmare. Ad ogni modo, anche se il nostro sistema operativo è bellissimo in ogni suo aspetto, non potrei mai immaginare di dire che è andato tutto bene, che questa cosa che si chiama Linux funziona sempre alla grande. Ma lo scopo principale è proprio quello di risolvere i problemi insieme. Non c’è gusto nella perfezione già pronta. Tarvo, quel mio compagno non troppo vispo, oggi usa quotidianamente Ubuntu e ogni volta che vado a mangiare al suo ristorante ho come l’impressione che tutta questa storia somigli a un grande problema risolto.

ABOUT / Linus Torvalds

Linus Benedict Torvalds (Helsinki, 28 dicembre 1969) è un programmatore e informatico finlandese. Educato fin da giovanissimo alla lettura, trovò le proprie passioni nella matematica e nell’informatica. È noto per essere il fondatore del progetto Linux. Quando era studente, al secondo anno di informatica presso l'Università di Helsinki, decise di sviluppare un sistema operativo ispirandosi a Unix e scegliendo un pc con Intel 386. Diffuse il lavoro tramite Internet e ricevette buoni riscontri da parte di altri programmatori, i quali corressero gli errori riscontrati e apportarono nuove funzionalità. Nacque così il Kernel Linux, da subito distribuito con una licenza liberale. La versione 1.0 è stata rilasciata nel 1994, mentre dieci anni dopo è stata la volta della prima versione di Ubuntu, sistema operativo basato su Linux. Dopo Windows e Mac OSX è il più diffuso al mondo.

SOULSPECIAL