Malcom X
L'attivista per i diritti degli afroamericani
READ SOULTALE / La rivoluzione passa dalle parole

Tutte le mattine, quando mi sveglio, ho la netta sensazione che quello che sta per cominciare sia un altro giorno guadagnato. Ovunque io vada a parlare, a scuotere le coscienze vittime dell’immobilismo sociale o a occuparmi di nuovi affari, il sospetto che qualcuno segua ogni mio singolo spostamento, aspettando l’occasione propizia per assassinarmi, acquista sempre maggior convinzione.
Vedrete, quando sarò morto, mi appiccicheranno l’etichetta di negro irresponsabile.
Diceva di credere nell’ira!
Fomentava la violenza razziale!
Incitava la sua gente a imbracciare le armi!
I bianchi si serviranno di me morto allo stesso modo in cui mi hanno strumentalizzato da vivo, presentandomi come il simbolo di un odio cieco e gratuito. Tutto questo per sfuggire alla verità riflessa come in uno specchio dalle mie azioni, tese esclusivamente a dimostrare la storia dei crimini innominabili che la razza bianca ha commesso e continuerà a commettere contro la mia.
Sì, è vero, ho amato forse il mio ruolo da demagogo. So fin troppo bene che molte volte la società ha ucciso coloro che avevano contribuito a cambiarla e, se mi sarà dato di morire dopo aver portato una luce, dopo aver rivelato qualche importante verità che serva a distruggere il cancro razzista, quello che divora giorno dopo giorno il corpo stanco dell’America, ebbene, tutto ciò sarà dovuto ad Allah.
Miei rimarranno solo gli errori.

ABOUT / Malcom X
Public domain.

Malcolm X (Omaha, 19 maggio 1955 – New York, 21 febbraio 1965), nato Malcolm Little, è stato un attivista statunitense a favore dei diritti degli afroamericani e dei diritti umani in genere. La sua X indicava orgogliosamente lo sconosciuto nome africano dei suoi antenati, deportati secoli prima come schiavi nell’America del Nord. Orfano del padre, anch’esso agitatore politico, alla sola età di sei anni, Malcolm X frequentò ben presto i bassifondi di Harlem, finendo anche in carcere. Proprio in prigione, aderì all’organizzazione Nazione dell’Islam, della quale sposò senza riserve i principi, rivolti all’emancipazione della popolazione nera. Scontata la pena, divenne un leader carismatico noto in tutto il mondo.

SOULSPECIAL