Michael J. Fox
L'attore che combatte il Parkinson
READ SOULTALE / Stacci tu, fermo!

Potevo davvero aspettare e basta? Non penso proprio.
Per dirvelo ci ho messo un po’ di tempo, lo so. Cosa volevate? Ero un trentenne eccitato che faceva film e che si godeva la vita. Ho mentito per sette anni, è vero.
Ma sono ancora qui a farvi andare di traverso quella roba lì, sì, l’aranciata diciamo.
Cosa volete da me? È il Parkinson, chi altro?
I sogni sono grandiosi. Quelli di Hollywood non sono male, lo ammetto. Ce ne sono anche altri, però.
Se una cosa non esiste, diamoci da fare. Proviamo a pensare quadrimensionalmente e, se non capite cosa intendo dire, ve lo faccio spiegare più tardi da Marty.
Non ho fretta di morire. Lo so, questo vestito nero non aiuta, ma sotto ho una T-shirt bianca. È Tracy, mia moglie, che mi dice che, conciato così, si capisce che lavoro per la Fondazione. Da non credere. Si capisce davvero così tanto?
Comunque, il fatto è questo: crediamo nei risultati e nelle risposte. Oggi una cura non c'è, domani chissà. Siamo un’organizzazione rapida, poco burocratizzata e con approccio imprenditoriale. Ecco cos’è la Fondazione. Tutto qui.
Perché io sono un impaziente. E sono anche un perfezionista.
È per questo che non posso stare fermo. Cosa credevate?
Solo con me stesso mi annoio. Allora, immagino e invento.
Sono il sindaco, l’avvocato e pure l’affascinante moribondo.
Cosa volete? Quest'ultimo mi viene facile.
Ora vado, il Parkinson è stanco. E io ho fame.

ABOUT / Michael J. Fox

Michael J. Fox (Edmonton, 9 giugno 1961), nome d'arte di Michael Andrew Fox, è un attore e doppiatore canadese naturalizzato statunitense. Nel 1991 gli fu diagnosticata una grave forma di malattia di Parkinson giovanile, notizia resa pubblica sette anni più tardi, nel 1998. Ciò lo obbligò a ritirarsi quasi del tutto dalle scene, ma gli consentì di diventare anche un grande sostenitore della ricerca sulle cellule staminali. Nel 1988 ha sposato Tracy Pollan conosciuta sul set di Casa Keaton, dalla quale ha avuto quattro figli. Nel 2000 ha fondato la Michael J. Fox Foundation, continuando anche a recitare in serie tv e a (far) ridere.

SOULSPECIAL