Murakami Haruki
Lo scrittore dai viaggi interstellari
READ SOULTALE / Abbracciare l'ombra nascosta

La notte è magica e silenziosa: l’intensità del manto divino che protegge e abbraccia il mondo elettrizza ogni cellula del mio corpo. Con occhi curiosi e vivaci, scruto quella mappa luminosa, piena di punti e di indicazioni brillanti, fino a raggiungere la meta, il luogo in cui è nascosto il tesoro. È la luna, tondeggiante e limpida. Questo corpo celeste, tuttavia, sembra essere diverso dal solito, strano, opaco: sembra una sagoma ritagliata su carta. La luna del mio mondo è di carta.

Forse anch’io vivo in una realtà costruita da altrui mano? Mi perdo negli universi paralleli che creo: la Terra stessa è solo uno dei mondi possibili. Questo è assodato. Non siamo soli e non siamo sicuri di nulla, nemmeno di ciò che siamo. Scrivo per cercare la mia identità e non posso trovarla in un ambiente sconosciuto, poiché le incognite sarebbero troppe. Compio dunque un esperimento con dati certi, costruisco una realtà secondo le mie regole per comprendere le reazioni dell’io. Ogni individuo cova in sé delle ombre che sono il lato oscuro della coscienza e questa venatura cupa nel cuore non deve essere soppressa, ma portata alla luce. Sì, anche le tenebre meritano la luce.

Solo nel mondo con la luna di carta riesco a osservare con lucidità i comportamenti umani: solo nella finzione posso comprendere appieno la realtà. Si deve avere fiducia nella finzione. Il cielo da ammirare è pieno di suggestioni, sollecita ricordi e memorie passate, scatena sentimenti contrastanti. Sapere che qualcun altro sta osservando la medesima porzione di infinito riesce a far sentire meno soli. Anche questo cercano le mie creature nei loro mondi: sono tutte proiezioni del mio io, bramose di trovare una soluzione alla loro esistenza, asfissiate da un amore non ancora perpetrato. L'amore, unione mistica e spirituale, apre nuove possibilità, non è solo un semplice atto fisico: Tengo è giunto ad Aomame grazie all'amore. Una stretta di mano tra due ragazzini, un gesto minimo che il tempo ha deciso di incorniciare e proteggere dalla sua usura: nemmeno un graffio è arrivato a scalfire un ricordo protetto nel profondo della coscienza. Proprio quell’azione può garantire la salvezza di un individuo che può ancorarsi a un passato ben custodito per sopravvivere al naufragio dell’esistenza.

Dobbiamo accettare che il mare ci urti, ci metta in difficoltà, ma dobbiamo ricordare che anche noi siamo costituiti d’acqua, siamo parte di quel caos che temiamo di affrontare poiché non conosciamo.
Ritagliamo una luna di carta, contempliamo e abbracciamo le nostre ombre.

ABOUT / Murakami Haruki

Murakami Haruki (Kyoto, 12 gennaio 1949) è uno scrittore, traduttore, saggista e maratoneta giapponese. Pur avendo come passioni la musica e la letteratura, inizialmente aprì un bar, il Peter Cat, insieme alla moglie, sposata prima di terminare gli studi universitari a Tokyo. Esordì nel ’74 con l’opera Ascolta la canzone nel vento. Abbandonò in seguito la gestione del locale per dedicarsi completamente alla professione di scrittore. Tra i suoi più celebri romanzi si ricordano Norwegian wood del 1987; Kafka sulla spiaggia del 2002; 1Q84 del 2009 che riprende l’opera 1984 di George Orwell e ha come protagonisti una ragazza e un ragazzo, Aomame Masami e Kawana Tengo.

SOULSPECIAL