Pablo Picasso
Il pittore innamorato della libertà
READ SOULTALE / Millenovecentotrentasette

Caro Diario, oggi, come ieri, come domani, Guernica desta scalpore a chi entra nel padiglione spagnolo dell’Esposizione mondiale di Parigi, sotto la Tour Eiffel.
Si sconvolgono di quello che è anche colpa loro, soprattutto colpa loro.

Guernica è il mio urlo, straziante e violento, contro i regimi totalitari europei. Potevo decidere di rappresentare altro, ma ho scelto la mia terra straziata dalla guerra civile. Guernica distrutta dalla legione Condor il 26 aprile.
Guernica è la mia ribellione, è la ribellione di tutti quelli che non credono al fascismo, ma dovrà simboleggiare in futuro anche la rivolta di chi non vuole il mondo in cui vive.
Guernica è il grido di una madre che perde il figlio in nome di un’ideologia e di uno Stato.
Guernica è una visione in scaladigrigi in questo mondo dove di spazio per il colore ormai ce n’è poco.
Guernica è il dramma dei corpi deformati che si fanno spazio sulla tela.
Guernica è una lampadina che dall’alto illumina tutto questo drammatico grigiore.
Guernica sono io, sono le persone di ieri e quelle di domani.

Tuo, Pablo.

ABOUT / Pablo Picasso

Pablo Ruiz y Picasso, semplicemente noto come Pablo Picasso (Málaga, 25 ottobre 1881 – Mougins, 8 aprile 1973), è stato un pittore, scultore e litografo spagnolo. Di fama mondiale, è considerato uno dei maestri della pittura del XX secolo. Prima a Barcellona e poi a Parigi, attraverso un mondo visto in filtro blu e poi rosa, approda nel 1907 alla grande svolta cubista, facendo della sua visione un mondo di linee e di molteplicità di tempi.

SOULSPECIAL