Pelè
Il calciatore soprannominato la Perla Nera
READ SOULTALE / Sui muri scrivono ancora "Grazie di essere nato"

Stracci di carta legati, pompelmi e calzini annodati: con questo giocavo a calcio da bambino, povero com'ero. Volavo, correvo, scartavo e segnavo, in mezzo alle strade più povere del mio Brasile. Nei piedi il mio sogno da realizzare.

A quindici anni il primo provino mi portò in un campo vero e, poco dopo, in Nazionale. A diciassette ero il più giovane giocatore in una finale di Coppa del Mondo. Nella vita sono stato il vincitore di tre mondiali. Non ho mai smesso di giocare. E di segnare gol: 1281.

Sorrido il più possibile, sempre. La mia faccia è stata tra le più fotografate al mondo. Ma sono stato dichiarato tesoro nazionale, e questo mi ha impedito qualsiasi trasferimento in altre squadre all'estero. Moratti avrebbe fatto carte false per portarmi all'Inter...

Di me, lo scrittore Galeano ha scritto: Quando Pelé giocava e poi si fermava in campo, gli avversari si perdevano nei labirinti che le sue gambe disegnavano. Andy Warhol mi ha fatto il ritratto. Sono stato attore, talent scout, ambasciatore delle Nazioni Unite per ecologia e ambiente, ministro straordinario per lo sport. Una vita movimentata, anche dopo aver appeso le scarpette al chiodo. L'ambasciatore brasiliano disse di me: Pelé ha giocato a calcio per ventidue anni e durante quel periodo ha promosso l'amicizia e la fraternità mondiali più di qualunque ambasciatore. Questo mi riempie di orgoglio, oltre all'essere stato nominato Calciatore del secolo. E Maradona... è un'altra storia.

ABOUT / Pelè

Pelé, pseudonimo con cui è universalmente noto Edson Arantes do Nascimento (Três Corações, 23 ottobre 1940), è un ex calciatore e dirigente sportivo brasiliano. È considerato, dalle maggiori organizzazioni internazionali ufficiali dello sport nonché da molti esperti e appassionati, il miglior giocatore di tutti i tempi. Un metro e 72 di altezza, durante le partite arrivava a incornare il pallone e a buttarlo in rete con incredibili gesti atletici, oltre a dribblare gli avversari con una velocità indescrivibile. Il suo volto nero sorridente è tra i più visti al mondo.

SOULSPECIAL