Raimon Pannikar
Il teologo del dialogo tra culture e religioni
READ SOULTALE / La fede della libertà

Forse davvero non potevo essere altro. Nella continua evoluzione che mi ha segnato l’esistenza c’erano già, prima di me, i semi che avrebbero fatto germogliare il mio essere e il mio vivere alla ricerca dell’armonia e della pienezza perché la vita non la si pensa, non la si scrive, la si vive. Con quale senso? La contemplazione – il pensiero libero – ce lo fanno scoprire.
Guarda, ascolta, ammira, cura la vita dei sensi, innamorati della materia che è bellezza e quando il primo e il secondo occhio saranno aperti, allora si aprirà il terzo, quello di una nuova dimensione. E così avviene la trasformazione.

La mia esperienza è stata un appassionato divenire, non una linea retta, non un percorso con repentini o spigolosi cambi di direzione. Abitare molteplici identità, trovando un filo che le attraversasse in una sorta di completezza, ha permesso al mio animo e alla mia mente di coltivare pensieri che sono confluiti in un’apertura. Quella all’uomo, alla sua divinità, al superamento di sé e delle idee che ci rendono schiavi.
La religione stessa non è tale se non porta alla libertà: si può forse costringere ad amare? C’è un sentire che nasce da dentro, dal profondo, che chiede di affiorare e prendere forma fluida.

Nato dall’unione di Occidente e Oriente, non mi sono mai considerato la metà di qualcosa, ma un tutto. Figlio di un incontro, di una sintonia che ho percepito sulla pelle, le mie radici hanno continuato a fare strada. Il pellegrinaggio dentro e fuori di me e il dialogo interiore che mi ha interrogato e ricostruito mi hanno portato a riconoscere la ricchezza della diversità. A riconoscere la necessità di abbattere divisioni tra culture, tra ragione e fede, in una visione più ampia e relativista del sapere umano, spogliata della pretesa dell’esclusività e dell’ossessione di spiegare ogni cosa. È la sfida chiesta all'uomo nuovo e al suo cuore. Sto parlando del mistero, dell’ignoto, non lo conosciamo e ne siamo consapevoli, ma riguarda tutti noi, figli dell’universo. Questa è la fede, ma solo se c’è amore.

ABOUT / Raimon Pannikar

Raimon Panikkar, nome completo Raimundo Pániker Alemany (Barcellona, 3 novembre 1918 – Tavertet, 26 agosto 2010), è stato un filosofo, teologo, sacerdote e scrittore spagnolo di cultura indiana e catalana. Chiamato il profeta del dopodomani, vestito all'europea o in sandali e dhoti, quest’uomo ha penetrato la saggezza di culture e religioni diverse, gettando un nuovo sguardo sulla tradizione cristiana e occidentale. Autore di più di sessanta libri e di diverse centinaia di articoli su religioni comparate e dialogo inter-religioso, la figura di Panikkar appartiene oggi alla leggenda.

SOULSPECIAL