Richard Feynman
Il fisico padre delle nanotecnologie
READ SOULTALE / La porta giusta

Voglio raccontarvi una storia.
Capitò nel periodo in cui mi chiamarono a Los Alamos, in New Mexico, per lavorare al progetto della bomba atomica. Dovevamo progettarla prima che lo facessero i tedeschi. Nel gruppo di lavoro c’erano Fermi, Bohr, Oppenheimer, insomma, i migliori fisici dell’epoca. Ed ecco la storia: un giorno a Los Alamos arrivarono una serie di nuovi schedari, avevano una serratura identica a quella delle normali casseforti e decisi di studiarne il meccanismo di sicurezza per decifrarne la combinazione. Scoprii che il meccanismo non era preciso e che bastava provare solo 8000 combinazioni invece di un milione. In breve, capito il metodo, fui in grado di aprire quel meccanismo in poco più di 20 minuti. Nello stesso periodo andai una volta nell'ufficio del colonnello di Oak Ridge, una base militare vicina, a consegnarli un rapporto. Nella sua stanza c’era una grande cassaforte e chiesi al colonnello se potevo studiarla mentre lui leggeva il rapporto. Il colonnello mi accordò il permesso. Scoprii che il meccanismo era lo stesso degli schedari di Los Alamos. Così dissi al colonnello che quella cassaforte non era sicura e che avrei potuto aprirla in 40 minuti. Il colonnello mi sfidò a provarci e ci riuscii. Dissi al colonnello che era pericoloso lasciare le porte degli uffici aperte e che non era sicuro mettere documenti riservati dentro quelle casseforti. Risultato? Il colonnello scrisse al personale di Oak Ridge invitandolo a cambiare la combinazione delle casseforti, nel caso fossi ripassato dai loro uffici. Avevo trovato la chiave e quindi ero il colpevole.

Cosa c’entra con la scienza? Ecco la seconda storia.
Molti anni dopo ero alle Hawaii e mi portarono a visitare un tempio buddista. Nel tempio un uomo mi disse: Ora ti dirò una cosa che non dimenticherai mai. A ogni uomo viene data la chiave del paradiso. La stessa chiave apre le porte dell'inferno.
Così è per la scienza. Troviamo una chiave e quella chiave apre due porte. A volte non sappiamo quale sia la porta giusta: dovremmo forse buttare la chiave? Fingere di non sapere che potrebbe aprire le porte del paradiso? O dovremmo invece cercare il modo migliore per utilizzarla?

Ecco, non so come la pensasse quel generale, anzi, lo sospetto. Ma io so una cosa: non ho mai potuto fare altro che cercare quella chiave. E con me, milioni di persone prima e dopo di me.

ABOUT / Richard Feynman
Creative Commons. Author: Tamiko Thiel.

Richard Phillips Feynman (New York, 11 maggio 1918 – Los Angeles, 15 febbraio 1988) è stato un fisico statunitense, premio Nobel per la Fisica nel 1965 a riconoscimento dei suoi contributi nel campo dell'elettrodinamica. Gli interessi di Feynman nel campo della scienza furono molteplici e riguardarono anche la chimica, la biologia e l'elettronica. Tuttavia, alle riconosciute doti di fisico, affiancò un senso dell'umorismo fuori dal comune, la passione per la musica e per le arti figurative. Amava definirsi fisico premio Nobel, insegnante, cantastorie e suonatore di bongo.

SOULSPECIAL