Stephen Galatti
L'uomo che trasformò la medicina in viaggio
READ SOULTALE / La cura dello scambio interculturale

Quando vedi la guerra con i tuoi occhi, il desiderio di estirparne la radice si fa strada dentro di te. Lo fa in maniera profonda, pragmatica e ben lontana dalla teoria di cui si fanno vanto gli intellettuali. Questo desiderio di coltivare un terreno pulito, dove difficilmente il seme della discordia brutale possa attecchire, mi ha spinto a osservare le persone tenendo a mente la storia delle mie origini. Io sono un uomo nato dall'incontro di tanti luoghi: l'America, la Grecia e l'Inghilterra. Mio padre era un viaggiatore e il fatto che l'intrecciarsi di diversi territori natii sia una cura preziosissima nessuno ha dovuto insegnarmelo, ce l'ho avuto da sempre nel sangue.

Ho osservato a lungo le dinamiche che intercorrono tra le differenti storie e culture, fatte di gestualità e approcci lontanissimi tra loro. Questo insegnamento potrebbe essere raccolto in centinaia di libri, non fosse altro che farne esperienza è la chiave per assimilarli. Assimilarli davvero, cucirseli addosso come parte del nostro abito interiore, un colore in più sulla tavolozza, che riempie gli spazi della nostra anima dipinta, il presupposto di ogni possibile nuova sfumatura. Di tutti questi colori ho voluto essere il tramite per un incontro che fosse indimenticabile, giovane, fresco e solare. Gli anni della formazione dei ragazzi si sono presentati alla porta della mia mente come l'occasione più adatta. È per questo che ho inaugurato la seconda vita della mia associazione, l'American Fields Service, fondata all'inizio del 1900 da un gruppo di amici universitari che decisero di essere presenti sui campi di battaglia con le proprie ambulanze per soccorrere i feriti. Una seconda vita che, dal terribile banco di prova dei conflitti mondiali, ha trasformato l'AFS in un prezioso strumento per la concessione di borse di studio internazionali. Così, oltre alla cura sul campo che cercava di lenire le ferite profonde, noi creammo anche una cura della mente. 

Una cura preventiva attraverso quella che si presenta come un' occasione di comprensione e di scambio: il viaggio. Il viaggio nella terra che non conoscevamo e che ci diventerà amica. Partite, cercate, ritrovatevi. Io vi offro la nave che vi accompagnerà nel mare del vostro incontrare, imparare e divenire.

ABOUT / Stephen Galatti

Stephen Galatti (1888 – 1964) è stato per diversi anni il Direttore Generale dell'AFS, American Field Service, che per sua iniziativa divenne, da organizzazione di medici volontari per il pronto intervento nelle Guerre Mondiali, un servizio di scambio per studenti internazionali di tutto il mondo. Oggi l'associazione Intercultura, grazie ai suoi numerosissimi volontari, permette la continuazione dell'iniziativa di Galatti, perpetuandone il successo e l'arricchimento culturale di cui è inesauribile fonte.

SOULSPECIAL